Crea sito

 

 

 

“Presepi napoletani vere proprie opere d’arte senza tempo, per questo abbiamo voluto ospitare la mostra dell’Associazione Arte Presepistica Napoletana di Gravina nel Colonnato della Provincia di Bari anche dopo l’Epifania per riprendere un’antica tradizione popolare che voleva che i presepi in casa fossero smantellati il 2 febbraio, giorno della Candelora”. Così il presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, ha annunciato l’inaugurazione della nella Sala del Colonnato del Palazzo della Provincia di Bari, visitabile fino a domenica 19 gennaio. “In Italia il presepe si differenzia nelle varie regioni per i diversi prodotti e materiali utilizzati per ricreare la scena della nascita di Gesù bambino. Il presepe napoletano – spiega il presidente dell’Associazione, Pasquale Angiulli -  quello più famoso al mondo, utilizza legno e sughero per la realizzazione dello ‘scoglio’ e si caratterizza per l’allestimento con pastori in terracotta. A Napoli, tra l’altro, la tradizione presepiale è così forte tanto che il presepe diviene rappresentazione diretta dell’anima di un popolo che nelle scene di questo evento ritrova se stesso, le sue ansie, le sue pene, i suoi desideri e soprattutto il bisogno di un messaggio di speranza in una superiore giustizia. Proprio per questo il presepe napoletano si presenta come testimone privilegiato della Nascita di Gesù”. Previste visite guidate per spiegare nei dettagli l’arte presepiale napoletana.

 

Fonte http://bari.repubblica.it/cronaca/2014/01/12/foto/i_presepi_napoletani_opere_d_arte_senza_tempo-75746604/1/#1

Tutte le informazioni che hanno per tema l'arte presepiale ( tecniche, mostre, tutorial, maestri e presepisti ) che trovate su questo portale sono concesse dagli autori stessi e dalle associazioni.  Le news che riguardano il mondo presepistico sono recuperate dal web e in ogni articolo viene inserita la fonte di appartenenza. Se riscontrate un articolo dove non e' inserita la fonte vi preghiamo di darcene informazione tramite email [email protected] Sarà nostra cura aggiornare l'articolo.

Questo sito web utilizza la tecnologia dei COOKIES per migliorare l'esperienza generale del sito. Continuando ad utilizzare questo sito stai implicitamente autorizzando l'utilizzo dei COOKIES. Per accettare in via permanente e rimuovere questo avviso fai click su I AGREE. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information