Crea sito
I personaggi di star wars nel presepe napoletano

I personaggi di star wars nel presepe napoletano

Ci sono tutti. Luke Skywalker, con la sua mano meccanica, suo padre Darth Vader,...

La tomba di gesù

La tomba di gesù

    Nel corso dei secoli la Chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme ha subito...

La fiera dei pupi - Noicattaro

La fiera dei pupi - Noicattaro

    UN EVENTO DI GRANDE RILEVANZA PER LA SUA UNICITÀ. LUCI, SUONI E PROFUMI FARANNO...

Mostra Presepistica Castellaneta

Mostra Presepistica Castellaneta

La mostra è organizzata dalla Confraternita Maria SS. Addolorata di Castellaneta ed è giunta...

Il Presepe Meccanico dell' Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino.

Il Presepe Meccanico dell' Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino.

I preparativi natalizi al Michele Rua di Torino iniziano già a luglio e questo ci fa capire che...

Mostra presepiale Gubbio

Mostra presepiale Gubbio

 L’Associazione Culturale “La Medusa”, operante principalmente in Umbria, promuove la...

  • I personaggi di star wars nel presepe napoletano

    I personaggi di star wars nel presepe napoletano

    Domenica, 10 Dicembre 2017 09:00
  • La tomba di gesù

    La tomba di gesù

    Giovedì, 30 Novembre 2017 06:34
  • La fiera dei pupi - Noicattaro

    La fiera dei pupi - Noicattaro

    Martedì, 28 Novembre 2017 20:00
  • Mostra Presepistica Castellaneta

    Mostra Presepistica Castellaneta

    Domenica, 26 Novembre 2017 18:56
  • Il Presepe Meccanico dell' Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino.

    Il Presepe Meccanico dell' Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino.

    Domenica, 26 Novembre 2017 18:41
  • Mostra presepiale Gubbio

    Mostra presepiale Gubbio

    Sabato, 25 Novembre 2017 06:24

9 items tagged "presepi"

Risultati 1 - 9 di 9

CONCORSO PRESEPI SCUOLE INFANZIA E PRIMARIE OLTRE 350 BIMBI IN REGIONE A UDINE PER L’EVENTO DELLE PRO LOCO FVG

Category: News 2015
Creato il Giovedì, 29 Gennaio 2015 02:04
 

CONCORSO PRESEPI SCUOLE INFANZIA E PRIMARIE - OLTRE 350 BIMBI IN REGIONE A UDINE PER L’EVENTO DELLE PRO LOCO FVG - Oltre 350 bambini hanno partecipato quest'oggi mercoledì 28 gennaio nella sede della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia di Udine alla premiazione della decima edizione del Concorso presepi nelle scuole primarie e dell'infanzia del Friuli Venezia Giulia, promosso dal Comitato regionale Unpli Friuli Venezia Giulia. Ben 52 le scuole partecipanti, con i loro presepi tutti molto belli che hanno messo in difficoltà la giuria chiamata a giudicarli.

"Per noi sono tutti vincitori - ha dichiarato il presidente del Comitato Valter Pezzarini - visto il loro impegno e passione, insieme ai bravissimi insegnanti, nel realizzare delle vere e proprie opere di arte e fede, che ricordano a 800 anni dal primo presepe i valori di pace e amicizia. L’entusiasmo di questi bimbi ha chiuso nel migliore dei modi l’edizione 2014-2015 di Natale in Villa, la nostra rassegna di eventi presepiali che ha riscosso un grande successo di pubblico sul territorio regionale tra Villa Manin, oltre 20 mila visitatori, e le varie località aderenti al Giro Presepi, con altri 120 mila visitatori”. Presente anche il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop (con il vice Paride Cargnelutti), che ha lodato la bravura dei piccoli presepisti, e sua eccellenza monsignor Andrea Bruno Mazzocato vescovo di Udine, che ha ricordato a tutti i presenti l’importanza religiosa del presepe prima di impartire la benedizione. Main sponsor dell’iniziativa la Banca Popolare di Cividale, presente con il presidente Graziano Tilatti. Fondamentale anche il contributo della Società Filologica friulana: presente il presidente Federico Vicario.

Premi
Primo premio alla scuola primaria Vittorino da Feltre di Polcenigo. Secondo per la scuola dell'infanzia Monsignor Cocolin di Cormons e terzo per la scuola dell'infanzia Regina margherita di Moggio Udinese.

Premio speciale per la scuola primaria statale Santa Maria dei Colli, di Fraelacco di Tricesimo, con l'opera intitolata "il presepe dei bambini con bisogni speciali" visto che viene frequentata da alunni disabili.

Numerosi i presepi segnalati: sono quelli delle scuole dell'infanzia di Adegliacco, primaria di Blessano, primaria di Budoia, infanzia di Ursinis Grande, primaria Buttrio, primaria Cervignano del Friuli, primaria Ciconicco, primaria Giais, primaria Pozzuolo del Friuli, primaria Prata di Pordenone, infanzia Remugnano, infanzia Sacile, primaria San Canzian d'Isonzo, primaria Strassoldo, primaria Tricesimo.

Premio speciale scelto dai lettori de il settimanale Il Friuli, consegnato dall'editore Zani Piasenzotto, alla scuola primaria di Pozzuolo del Friuli.

Organizzatori Natale in Villa è stato organizzato dal Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia con il patrocinio e sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Consiglio Regionale, Fondazione CRUP, Azienda Speciale Villa Manin, Società Filologica Friulana, Agenzia Turismo FVG e Banca Popolare di Cividale. Tutte le info su www.prolocoregionefvg.org

fonte www.prolocoregionefvg.org

I VINCITORI DEL CONCORSO "IL PRESEPE OGGI" DELLA PENISOLA SORRENTINA

Category: News 2015
Creato il Domenica, 25 Gennaio 2015 11:35

Premiazione del Concorso “Il Presepe Oggi” - Memorial Luigi Iaccarino  XXXVII Edizione – Natale 2014

Domenica 25 Gennaio 2015, alle ore 17,30, nel Cinema Teatro “Tasso” di Sorrento, avrà luogo la premiazione della XXXVII edizione del Concorso “Il Presepe oggi”. La manifestazione è organizzata dal Centro Studi e Ricerche Multimediali “Bartolommeo Capasso” di Sorrento, con il Patrocinio del Comune di Sorrento, Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione, con la collaborazione della F.I.D.A.P.A. Penisola Sorrentina e della Commissione Pari Opportunità del Comune di Sorrento.

Interverranno alla premiazione: Sua Eccellenza mons. Francesco Alfano, Arcivescovo della Diocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia, il Sindaco di Sorrento avv. Giuseppe Cuomo, l’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione  Maria Teresa De Angelis.

La serata sarà allietata dal Coro ALAMIRE’ formato dagli allievi della Scuola Secondaria di 1° Grado “Agostino Gemelli” di Sant’Agnello, diretto dal M° Gilda De Maria, che eseguirà alcuni canti natalizi.

La Commissione giudicatrice del Concorso, presieduta da Salvatore Russo, Direttore della manifestazione, ha deciso di premiare le opere presepiali dei seguenti partecipanti:

Sezione Abitazioni private:

Salvatore e Antonino Ercolano di Sorrento

Raffaele Fiorentino di Sorrento

Maurizio Iannazzone di Sorrento

Giuseppe d’Esposito di Sant’Agnello

Luigi Coppola di Massa Lubrense

Cataldo D’Orso di Massa Lubrense

 

Sezione Abitazioni private “Ragazzi”:

Andrea Guarracino di Sant’Agnello

Gennaro e Antonio Ponticorvo di Piano di Sorrento

 

Sezione Presepi in miniatura:

Pasquale Esposito di Vico Equense

Sezione Associazioni e Chiese:

Chiesa di Santa Maria del Soccorso (Marina Piccola) di Sorrento

Chiesa di Santa Margherita di Piano di Sorrento

Chiesa di San Pietro Apostolo (Monticchio) di Massa Lubrense

Arciconfraternita dell’Assunta e Monte dei Morti-Chiesa dell’Assunta di Vico Equense

 

Sezione Grafica e Pittura:

Anna Esposito di Sorrento

Liceo Artistico F.Grandi di Sorrento - classe I sez. C

Scuola Primaria S.M. delle Grazie di Sorrento – classi III sez. A e B

UNITRE di Piano di Sorrento – Laboratori di cucito creativo e di ceramica

 

Sezione Donne:

Pane Maria di Massa Lubrense

Raffaelina Galano di Sorrento

Carla Celentano di Sorrento

Patrizia Ercolano di Sant’Agnello

Angela Rosa Vinaccia di Piano di Sorrento

Rita Di Leva di Massa Lubrense

Giovanna Cappiello di Vico Equense

Antonietta Veniero di Vico Equense

 

Sezione Presepi Viventi:

Scuola Primaria Paritaria “Santa Maria della Pietà” di Sorrento

Presepe vivente di Schiazzano (Massa Lubrense)

 

Sezione Scuole:

-Asilo Nido “DREAMLAND” di Sorrento

-Classe III sez. A - Scuola Primaria  “V.Veneto” di Sorrento

-Stefano Volpe e Maria Antonietta Silvano - classe IV S - Liceo Artistico “F.Grandi” di Sorrento

-Biancalisa Acampora, Alessandra Moretti, Valentina Mauro e Roberta Imperato - classe I sez. D -   Scuola Secondaria di I grado “T.Tasso” di Sorrento

-Laboratorio di ceramica della Scuola Secondaria di I grado “T.Tasso” di Sorrento

-Alessandra Marzuillo e Noemi Iaccarino (classe V sez.A), Sara Rotoli e Agnese Esposito (classe V sez. B) della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo “T.Tasso” di Sorrento

-Classi II sez. A e II sez. C – Scuola Secondaria di I grado “A.Gemelli” di Sant’Agnello

-Salvatore Aversa, Vincenzo De Angelis, Giuseppe De Simone, Gabriele Gargiulo, Daniele Guarracino e Teresa Guarracino della classe I sez. D – Scuola Secondaria di I grado “G.Amalfi” di Piano di Sorrento

-Jacopo Cinque, Francesco Di Nota, Antonino Gargiulo, Sergio Maria Gargiulo, Carmine Maresca e Giovanni Mauro Russo della classe I sez. G – Scuola Secondaria di I grado “G.Amalfi” di Piano di Sorrento

-Alba Russo, Giovanni Russo, Maria Giovanna Russo, Martina Schiava, Manuela Sessa e Michele Veniero della classe II szez. G – Scuola Secondaria di I grado “G.Amalfi” di Piano di Sorrento

-Matteo Guidone della classe II sez. B – Ist. “Nino Bixio” di Piano di Sorrento

-Giuseppe Matrone, Gennaro Rusiello, Mario Buondonno, Paolo Attianese e Pasquale Amoruso della classe II sez. F – Ist. “Nino Bixio” di Piano di Sorrento

-Sezione E della Scuola dell’Infanzia – Istituto Comprensivo “Buonocore-Fienga” di Meta

-Sezioni A e B della Scuola dell’Infanzia Plesso Pastena – Istituto Comprensivo “Pulcarelli-Pastena” di Massa Lubrense

-Classe IV della Scuola Primaria plesso Torca – Istituto Comprensivo “Pulcarelli-Pastena” di Massa Lubrense

-Francesco Celentano della classe I sez. C – Scuola Secondaria di I grado “Scarlatti” di Vico Equense

-Mario Maresca e Nicola Celentano della classe II sez. G – Scuola Secondaria di I grado “Scarlatti” di Vico Equense

Il Premio Speciale intitolato alla memoria del prof. Antonino Fiorentino, è stato assegnato al presepe realizzato dal comandante Giancarlo Antonetti di Sorrento

Il premio intitolato alla memoria dell’avv. Giovanni Antonetti (Giogiò), è stato assegnato al presepe realizzato dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso nel  Sedil Dominova di Sorrento

di 

 Lucio Esposito

   - http://www.positanonews.it/articolo/151046/i-vincitori-del-concorso-il-presepe-oggi-della-penisola-sorrentina#prettyPhoto 

I Presepi di carta

Category: presepi di carta
Creato il Mercoledì, 17 Settembre 2014 02:52



Il presepio viene definito come “la rappresentazione tridimensionale della nascita di Cristo con figure a tutto tondo e non fisse in modo tale che il costruttore le possa disporre secondo la narrazione evangelica e secondo il proprio estro”. La tradizione del presepio di carta, probabilmente è nata in Italia a partire dal XVIII secolo per poi diffondersi in ambito mitteleuropeo (Germania, Austria e Repubblica Ceca).
Distinguiamo tre tipologie di presepi in carta:
1- presepi con figure dipinte a mano su carta, fissate su un supporto (cartone o legno), scontornate e collocate in un allestimento presepistico;
2- presepi con figure ritagliate da fogli riprodotti a stampa, già colorate o da colorarsi, fissate su supporto (cartoncino o compensato), scontornate e collocate in un allestimento presepistico;
3- presepi di carta a teatrino, già pronti e facilmente richiudibili con la tecnica della fustellatura.
Con riferimento alla prima tipologia, Francesco Londonio (1723-1783) è stato il più importante artista italiano che vi si cimentò (a lui sono attribuiti i famosi presepi dipinti della chiesa di S. Marco a Milano e del collegio barnabitico di S. Francesco a Lodi) e fu successivamente emulato da altri artisti come Vito D’Anna, Bernardo Galliari, Andrea Appiani e Giuseppe Carsana. Dai quadri le figure si staccano, scontornate, assumendo una propria autonomia formale, pur rimanendo bidimensionali.
Per quanto riguarda la seconda tipologia, bisogna ricordare che i primi fogli, realizzati incidendo su legno oppure su lastre di rame o zinco le sagome dei vari elementi (personaggi, animali, alberi o architetture) inizialmente non erano veri e propri presepi, bensì semplici composizioni da appendere. Solo in seguito tali fogli non colorati furono pensati per essere ritagliati, dipinti a pennello o a tampone, con il sistema detto dai francesià pochoir (si utilizzavano delle mascherine in zinco traforato in modo tale da lasciar passare il colore liquido solo su alcune zone della stampa). Queste figure venivano a loro volta fissate su un supporto (cartoncino o legno) con l’impiego di colle animali o vegetali. Le sagome venivano composte con elementi scenografici come drappeggi, stoffe e bordure di vari materiali per ottenere eleganti allestimenti presepiali. Tra gli stampatori italiani più importanti si ricordano i Soliani di Modena, attivi per oltre due secoli dalla metà del Seicento fino alla metà dell’Ottocento; Giulio Cesare Bianchi, che operò tra il 1753 e il 1780; la stamperia Remondini di Bassano, che nel periodo più intenso arrivò ad avere un organico di oltre mille dipendenti; i Marchiati delle cartiere Fabriano ed infine i Vallardi di Milano (prima metà Ottocento). Dalla seconda metà dell’Ottocento con l’avvento della tecnica calcografica della litografia, prima, e della cromolitografia, poi, la diffusione divenne talmente rapida che quasi tutte le stamperie avevano nel loro catalogo uno o più presepi. Si segnalano in particolare le produzioni delle stamperie milanesi de’ Castiglioni, le officine grafiche “Sagdos”, lo stabilimento litografico e tipografico E. Macchi, la Marca Stella, le stamperie Carroccio (Fabbrica d’immagini), la Marca Duomo, la Marca Piccoli, la Marca Gallo, Ferrea, Trionfo ed, a Monza, la Marca Cicogna di Villasanta ed il Cartoccino.
Per quanto riguarda la terza tipologia di presepi in carta a teatrino, furono le medesime stamperie che pubblicavano i presepi in fogli da ritagliare a sviluppare parallelamente anche un’affascinante produzione di presepi apribili con un semplice movimento, in modo da trasformarsi in maquettes tridimensionali, veri e propri diorami teatrali rappresentanti la scena della Natività. La produzione dei fogli e dei presepi a teatrino è proseguita, in Italia, fino agli anni Cinquanta del XX secolo. Buona parte di questo patrimonio artistico è andato purtroppo perduto. Da un lato – si diceva sopra – ciò è dovuto alla facile deperibilità del materiale, la carta, sensibile all’umidità, e dall’altro lato a un fattore culturale: il presepio in carta è stato visto come presepio dei poveri, di coloro che non potevano permettersi d’acquistare delle figure plastiche in gesso, legno o terracotta. Per questo motivo è stato considerato per sua natura di valore artistico, oltre che economico, minore. Ciò ha spesso comportato la distruzione per incuria di molti esemplari, ritenuti di poco conto. Solo in tempi relativamente recenti è sorto uno specifico filone di collezionismo che ha alimentato ed alimenta tuttora un mercato antiquario ed in alcuni casi ha consentito la costituzione di raccolte museali di grande valore.

fonte redacon.com


Dove poter acquistare un presepio in carta:

http://www.ilpresepio.com/presepio/presepi-di-carta-1.php

 


Raffaele Nichilo

Category: presepisti
Creato il Sabato, 05 Luglio 2014 20:57

Raffaele Nichilo nato a Corato il 6 Luglio 1995. Cinque anni fà ho iniziato con la lavorazione dell'arte presepiale, utilizzando materiali di riciclo come cartoni , giornali ecc... Con il passare degli anni ho saputo far tesoro di alcune tecniche apprese e man mano ho potuto migliorare la mia tecnica sia di lavorazione e costruzione delle strutture. Ho anche perfezionato la pitturazione che è la parte più importante , cambiando anche materiali come il legno , il polistirolo e il sughero. Lo stile di presepe che maggiormente uso e quello del presepe napoletano, realizzando borghi di napoli antica ,perchè è l'unico stile ricco di ogni particolare e dettaglio. La mia lavorazione si divide in due campi ossia : - la costruzione di strutture presepiali; - la costruzione di miniature realizzate in terracotta Fiorentina modellate e dipinte a mano con colori acrilici. La passione per l'arte presepiale è nata cosi per caso, più per gioco, non mi è stata tramandata da nessun parente o genitore. Ho partecipato a diverse mostre, fiere e mercatini dell'artigianato d'arte presepiale nella mia città. Ormai l'arte presepiale è una parte della mia vita, perchè dedico tutto il tempo nel mio laboratorio, perchè è un'arte che non mi stanca mai anzi mi affascina sempre di più. Grazie a questa favolosa arte, mi ha permesso di conosce tanta gente nuova e soprattutto tanti artisti che lavorano nel mio stesso campo che prima non conoscevo. Ancora oggi a volte ci riuniamo e ci scambiamo consigli e tecniche di lavorazione. La mia più grande soddisfazione è vedere i visitatori che si fermano ad ammirare un'opera mia completata, dove non stanno ammirando un'opera qualunque ma stanno ammirando qualcosa di mio, compreso tutti gli sbagli e delusioni che mi sono accadute , per la mia pazienza , la mai vita e sopratutto la ma storia.


 

 

Mostra presepi Antonio Pigozzi

Category: Mostre perenni
Creato il Sabato, 28 Giugno 2014 01:12

fonte portale http://www.comune.villa-minozzo.re.it/

Trovare la mostra permanente delle opere di Pigozzi è molto semplice. Cerchi con lo sguardo il campanile della chiesa di San Marco a Gazzano e, accanto, in una antica stalla dismessa trovi lei. Come una nonna, una buona nonna, capace di prenderti per mano e di condurti tra i magnifici diorami di Antonio, alla scoperta di un Dio che si è fatto bambino. In quelle dodici ambientazioni di fine Ottocento, ma anche senza tempo perché colme di quell'atmosfera del Natale che tutti, prima o poi, abbiamo respirato. Ci sono i pastori e Giuseppe e la Madonna, le case in sasso e i mestieri di un tempo, gli animali da cortile e i Re Magi in arrivo, ci sono i fanciulli che giocano e Gesù Bambino. Le scene classiche del Presepe le ammiri qui. E se tu, visitatore, ti fermi e lasci fuori le frenesie del vivere moderno, ascolta l'eco dei canti in sottofondo e lasciati trasportare all'interno dei diorami per provare la magia del Presepio.

 

Ci sono tre preziose cupole trlicciate,  intonacate a calce e dipinte ad affresco opera del Laboratorio del restauro di Giovanni Gazzotti e, nella sua austera semplicità, tutto è curato nel dettaglio, persino le didascalie delle scene sono state commissionate all'artista e calligrafo Ugo Viappiani.

 

La mostra, completamente rinnovata (con ingresso a offerta libera), è stata inaugurata nel dicembre 2004: da allora è stata visitata da oltre dicimila persone da tutta Italia e dall'estero.

 

Ubicazione

I presepi di Antonio Pigozzi si trovano di fianco alla chiesa di San Marco di Gazzano in una antica stalla risistemata per accogliere queste meraviglie.

 

Apertura

  • Domenica e festivi (gennaio - aprile - maggio - giugno - luglio - settembre - dicembre) dalle 15:00 alle 19:00;
  • Tutti i giorni dal 24 dicembre al 6 gennaio e dal 1 agosto al 31 agosto dalle 15:00 alle 19:00;
  • Chiuso (visitabile su prenotazione) febbraio - marzo - ottobre - novembre

 

Responsabile della mostra:

Antonio Pigozzi  via del Monte 3,  42030 Gazzano(RE) Tel: 0522/803287   cell.338/3459222

 

Altri referenti:

  • Paola Masini    tel.  0522/803230   cell. 3408110339  
  • Mara Gigli       tel.  0522/803143  o  0522803330
  • Liliana             cell. 347/1566297

 

Altre immagini e info al sito Gazzano in presepe



Il Palazzo dei Presepi - Bressanone

Category: musei
Creato il Sabato, 28 Giugno 2014 01:00
 

Il Palazzo Vescovile e' anche Museo Diocesano ed e' un luogo assolutamente da non perdere in citta' .Si trova a pochi  passi dal Duomo e si accede da un ponticello dove le sue acque intorno ospitano degli eleganti cigni che danno il benevenuto al suo visitatore. Una volta varcata la soglia colpisce una cancellata grigliata che lascia intravedere il cortile ed il suo stile rinascimentale e armonioso di sontuosa redidenza d'epoca. Una volta all'ingresso del museo si puo' visitare anche la particolare mostra perenne dei presepi. Un consiglio : per chi alloggia a Bressanone la Brixen card consente di accedere gratuitamente al Museo.
   
 ( fonte tripadvisor )

 

Salvatore Caputo

Category: maestri
Creato il Mercoledì, 25 Giugno 2014 04:57

Salvatore Caputo Nasce a Casoria (Na) il 20 Giugno del 1977.  Diplomato in Ragioneria,sin da piccolo esprime la sua passione per l’arte disegnando fumetti. Dopo pochi anni,incrocia un nuovo modo per disegnare, l’utilizzo del  carboncino,creando così opere figurative, e riscuotendo giudizi positivi da parte di tanti. “ LA SCULTURA PER ME E’ UN’IMMAGINAZIONE,UN SOGNO,UN RICORDO, E’ QUELL’ATTIMO DOVE TUTTO PRENDE VITA, QUESTO E’ CIO’ CHE MI RENDE LIBERO ”.  Fu cosi che si avvicinò al mondo della scultura,creando nei primi tempi opere  utilizzando paste modellanti, e riuscendo cosi ad esprimersi al meglio.  ERO QUASI SULLA STRADA GIUSTA, MA MANCAVA ANCORA QUALCOSA…”LA MATERIA”. Dopo qualche anno è la svolta alla terracotta,quella materia che tanto cercava, che lo rende ancor di più un Artista felice di esprimersi, e capace di creare opere piene di vita ed amore. Le sue opere raffigurano personaggi popolari e palestinesi con misure che vanno da 10cm a 30cm,ma anche Natività, Scene Popolari di un tempo,e Figure Sacre. Modellate e dipinte con Professionalità,oggi vivono in simbiosi con molti scenari creati da grandi Artisti. 


Salvatore Caputo 
blog. http://salvatorecaputo.blogspot.it/ 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 







 

Congresso Internazionale 2016

Category: News 2016
Creato il Domenica, 22 Giugno 2014 13:03

Per maggiori informazioni contattare il sito ufficiale
Fonte sito ufficiale www.veniteadoremus2016.it

A quasi 30 anni di distanza dall'ultimo Congresso svoltosi in Italia, l'Associazione Italiana Amici del presepio torna ad organizzare nel nostro paese il Congresso della Federazione Internazionale delle Associazioni Presepistiche.
Tenutasi per la prima volta a Roma nel 1954, tale manifestazione si svolge ogni quattro anni in uno dei 20 paesi riuniti nella Universalis Foederatio Praesepistica (Un.Foe.Prae) e giunge a Bergamo alla sua ventesima edizione. 

Dopo i Congressi Italiani di Napoli, nel 1970 e di Genova nel 1988, i Congressi Internazionali dell'Un.Foe.Prae si sono svolti a Madrid nel 1992, a Colonia nel 1996, a Pamplona nel 2000, Hradec Kralove nel 2004 e ad Ausburg nel 2008.
Il Congresso Italiano, che segue quello di Innsbruck del 2012, si terrà nella Città di Bergamo nell'autunno del 2016, dal 19 al 25 ottobre, e riunirà presepisti, collezionisti, cultori ed appassionati della nobile arte del Presepio provenienti da tutto il Mondo.
L'Associazione Italiana Amici del Presepio è entusiasta e fin da ora vuole dimostrare la gioia e l'orgoglio di poter condividere la passione per l'arte Presepistica e promuovere il patrimonio culturale che in essa trova espressione. 

Ciò proprio in un Paese universalmente riconosciuto come culla dell'Arte e in uno di quei territori in cui numerose e importanti sono le testimonianze storiche e non dell'arte presepiale.



Prenotazione

L’Iscrizione è obbligatoria e comprende:

  •  Ingresso a tutte le mostre esposizioni e musei in programma.
  •  Guide in lingua (Inglese, Spagnolo, Tedesco e Italiano).
  •  Traduzioni simultanee alle sezioni di lavoro del Congresso.
  •  Gadget.
  •  Brochure del XX Congresso Internazionale.
  •  Cena di gala.

Verranno fornite ad ogni singolo congressista tutte le informazioni riguardanti locali sia di ristoro che commerciali con i quali saranno stipulate convenzioni.

Sono esclusi i pasti, gli itinerari presepistici, i pernottamenti e quanto non sopra specificato.

Programma

Il XX Congresso Internazionale Un.Foe.Prae si svolgerà a Bergamo da mercoledì 19 a martedì 25 ottobre 2016.
Domenica 23 ci sarà la chiusura del XX Congresso ma per chi lo desidera sono previsti altri due giorni con interessanti proposte di visita supplementari.
Il programma per motivi organizzativi potrebbe subire alcune variazioni: 

Mercoledì 19 ottobre 2016

11:00 -- Apertura segreteria, registrazione e sistemazione nei rispettivi Hotel
13:00 -- Pranzo libero
16:30 -- Cerimonia di apertura del XX Congresso Internazionale UNFOPRAE
19:00 -- Santa Messa
20:30 -- Cena libera

Giovedì 20 ottobre 2016

10:00 -- Inaugurazione ufficiale e apertura della mostra nazionale e del mercatino
13:00 -- Pranzo libero
15:30 -- Relazioni
19:00 -- Cena libera
21:15 -- Elevazione spirituale: Venite Adoremus (preghiera e musica)

Venerdì 21 ottobre 2016

09:30 -- Primo itinerario presepistico
12:45 -- Pranzo
14:30 -- Segue itinerario presepistico
17:30 -- Rientro in hotel
19:00 -- Cena libera
21:15 -- Assemblea UNFOPRAE, conferimento onorificenze a seguire spettacolo musicale

Sabato 22 ottobre 2016

09:00 -- Secondo itinerario presepistico
12:30 -- Pranzo
14:45 -- Segue itinerario presepistico
17:30 -- Rientro in hotel
20:00 -- Cena di gala

Domenica 23 ottobre 2016

09:00 -- Visita alle esposizioni e al mercatino in Bergamo
09:30 -- Assemblea nazionale A.I.A.P. per i presepisti italiani
12:00 -- Solenne Concelebrazione Eucaristica nella Cattedrale di Bergamo
13:30 -- Pranzo libero
15:30 -- Visita alla Città Alta e tempo libero per le esposizioni ed il mercatino
18:30 -- Chiusura del XX Congresso Internazionale UNFOPRAE
20:00 -- Cena libera

Lunedì 24 ottobre 2016

09:00 -- Terzo itinerario presepistico
12:45 -- Pranzo sulle rive del lago di Garda
15:30 -- Segue itinerario presepistico
17:30 -- Rientro in hotel
20:00 -- Cena libera

Martedì 25 ottobre 2016

09:00 -- Quarto itinerario presepistico
13:00 -- Pranzo
15:00 -- Segue itinerario presepistico
17:30 -- Rientro in hotel
20:00 -- Cena libera

  

Natale in umbria 2013

Category: presepi viventi
Creato il Venerdì, 06 Dicembre 2013 09:40
Natale In Umbria 2013: presepi viventi
fonte sito regione umbria
Dal 24 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014 i borghi e castelli dell'Umbria rappresentano, con decine di figuranti in costume, la rievocazione della nascita di Gesù

La tradizione del presepe è un elemento della cultura molto sentito in Umbria proprio perché il suo più famoso conterraneo, San Francesco di Assisi, ne fu l’ideatore, nel XIII secolo. Infatti nella notte di Natale del 1223, il frate poverello, grazie ad un nobil uomo di Greccio, Giovanni Velita e a tutti gli abitanti del posto, celebrò la nascita di Gesù in una grotta. Fu così che il paese diventò la nuova Betlemme. 

La rievocazione drammatizzata di questo evento viene riproposta all'interno dei borghi dell'Umbria che, per il loro carattere medievale, ben si prestano a questo genere di rappresentazione: i figuranti che impersoneranno centurioni romani, pastori, artigiani faranno rivivere scene di vita quotidiana e antichi mestieri. 
Non sarà raro così vedere un intero castello trasformato in presepe. Fiaccole, falò e musiche natalizie insieme adegustazioni di dolcetti tipici bevande calde faranno da cornice alle scene di vita della “antica Palestina”. 

Alcuni presepi da non perdere!

Terni e comprensorio:
Porzano (24 dicembre ore 22.00; 26 dicembre, 01 e 06 gennaio ore 17.30) - 
tutto il borgo della Valserra si trasforma in un presepe vivente con oltre cento figuranti
Acquasparta 
(26 dicembre, 01 e 06 gennaio, ore 15.30 - 19.00) - nel centro storico della cittadina
Arrone (
26 e 30 dicembre, 01 e 06 gennaio, ore 17.00 -19.30) - lungo i vicoli del Castello di Arrone
www.presepeviventearrone.it 
Calvi dell'Umbria- Località Bufalari, frazione di Santa Maria della Neve (25 dicembre, 01 e 06 gennaio, ore 18.00) con più di 100 figuranti
Marmore - (25 e 26 dicembre, 01-05 e 06 gennaio ore 17.10) - nello spettacolare scenario della Cascata delle Marmore
www.presepedimarmore.it

Amelia e comprensorio:
Lugnano in Teverina
 - (24 dicembre, ore 22.00 - 24.00 e 26/29 dicembre 17.30 alle 19.00) - presepe vivente nel centro storico con più di 100 personaggi.
http://presepedilugnano.altervista.org/
Alviano (24 dicembre ore 21.30) - nel borgo medievale, il presepe è organizzato dal “Circolo Culturale Giovanile Livio d’Alviano” 
www.comunedialviano.it 

Assisi e comprensorio:
Bettona (25, 26, 28, 29 dicembre e 01, 05, 06 gennaio, ore 17.00 - 20.00)
www.presepebettona.it
Castel San Gregorio (25, 26, 30 dicembre e 01, 06 gennaio, ore 17.30 - 19.30) 
www.presepeviventesangregorio.it
Petrignano (25, 26, 30 dicembre e 01 gennaio, ore 17.15 - 19.30, 06 gennaio, ore 17.15 - 19.30) 
www.presepepetrignano.it

Cascia e comprensorio:
Preci (24 dicembre, ore 23.00 e 06 gennaio, ore 16.00) 
- nell'abbazia di Sant'Eutizio con personaggi in costume d'epoca e rievocazione dei mestieri
Avendita (26 dicembre) - nella frazione di Cascia si rivive la suggestiva storia di san Francesco d'Assisi che a Greccio diede vita al primo presepe vivente la notte di Natale 1223 cell.3394629591 -3335253884
Cerreto di Spoleto (24 dicembre, 01 e 06 gennaio, ore 17.00) - scene lungo le vie del borgo con riproduzione degli antichi mestieri
San Pellegrino di Norcia
24 dicembre, ore 23.00
Presepe Vivente e alle ore 24.00 Santa Messa
Per maggiori info: Letizia – Cell. 320.9455392

Castiglione del Lago e comprensorio:
Pozzuolo Umbro 26 e 29 dicembre, 06 gennaio
Presepe vivente con ricostruzione dal vivo degli ambienti in cui Gesù venne a nascere

Passignano sul Trasimeno
26 e 29 dicembre, 1,5 e 6 gennaio, Castello. Orario 17.00 – 19.00 
“Presepe Vivente” nello stupendo scenario del castello, si possono ammirare i mestieri e i personaggi dell’epoca. .All’interno del percorso si potranno degustare prodotti tipici locali e sarà allestito il mercatino dell’artigianato.
Ingresso a pagamento

Città di Castello e comprensorio:
Volterrano (26 e 30 dicembre - 01 e 06 gennaio, ore 17.00 - 19.00) -
 presepe ambientato in uno scenario naturale molto suggestivo
www.volterrano.it

Foligno e comprensorio:

Rasiglia (26 dicembre e 06 gennaioore 16.00 /19.00) 
– nel caratteristico borgo delle cascate rievocazione della natività con scene della vita quotidiana degli inizi del Novecento
A Rasiglia presepe vivente tra le sorgenti
Marcellano (25, 26, 29 dicembre e 01, 05, 06 gennaio, ore 16.00 - 19.30) - quando scende la notte, si accendono le fiaccole e compare la stella cometa che accompagna i visitatori alla grotta della Natività
Presepe vivente di Marcellano
Cabesse (Nocera Umbra)
26 dicembre, 01 e 06 gennaio dalle 15 in poi -presepe vivente realizzato dai parrocchiani

Gubbio e comprensorio:

Gubbio (24 dicembre - ore 16.30 - 20.00 e ore 21.30 - ore 22.30) 25 e 26 dicembre dalle 17.00 alle 20.00
 - rappresentazione vivente lungo le vie del centro storico

Orvieto e comprensorio:
Orvieto (25 dicembre 6 gennaio
 ore 18.30/19.30 ) -giardino di San Giovenale- quartiere medievale . Prima edizione del presepe vivente della Natività

Allerona (26 dicembre, ore 17.00) - presepe vivente ambientato in tutto il centro storico del paese
Ficulle (26 dicembre e 06gennaio, ore 17.30) - presepe itinerante lungo le vie del centro storico, con postazioni tematiche. I 150 figuranti sono accompagnati dalla musica degli zampognari
www.comune.ficulle.tr.it
Monteleone d'Orvieto (24 dicembre, ore 21.00, 26 dicembre e 06 gennaio, ore 16.00 - 19.00) - sono circa 200 figuranti per la rappresentazione di questo presepe lungo le vie del borgo
Porano (25 dicembre, ore 17.00 - 19.00) - scene lungo le vie del borgo tra luci soffuse, fiaccole, musica sacra e natalizia

Todi e comprensorio:
Fratta Todina (06 gennaio, dalle ore 15.30) -
 "Aspettando i Re Magi": presepe vivente con oltre 150 figuranti fra cui i ragazzi disabili del "Centro Speranza"



N.B. Le date e gli eventi contenuti nel presente calendario potrebbero subire variazioni non dipendenti da questo Servizio. Si consiglia di verificare lo svolgimento della manifestazione contattando gli Uffici Turistici della Regione o siti internet di riferimento.

Powered by EasyTagCloud v2.6

Tutte le informazioni che hanno per tema l'arte presepiale ( tecniche, mostre, tutorial, maestri e presepisti ) che trovate su questo portale sono concesse dagli autori stessi e dalle associazioni.  Le news che riguardano il mondo presepistico sono recuperate dal web e in ogni articolo viene inserita la fonte di appartenenza. Se riscontrate un articolo dove non e' inserita la fonte vi preghiamo di darcene informazione tramite email [email protected] Sarà nostra cura aggiornare l'articolo.

Questo sito web utilizza la tecnologia dei COOKIES per migliorare l'esperienza generale del sito. Continuando ad utilizzare questo sito stai implicitamente autorizzando l'utilizzo dei COOKIES. Per accettare in via permanente e rimuovere questo avviso fai click su I AGREE. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information