Crea sito
I personaggi di star wars nel presepe napoletano

I personaggi di star wars nel presepe napoletano

Ci sono tutti. Luke Skywalker, con la sua mano meccanica, suo padre Darth Vader,...

La tomba di gesù

La tomba di gesù

    Nel corso dei secoli la Chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme ha subito...

La fiera dei pupi - Noicattaro

La fiera dei pupi - Noicattaro

    UN EVENTO DI GRANDE RILEVANZA PER LA SUA UNICITÀ. LUCI, SUONI E PROFUMI FARANNO...

Mostra Presepistica Castellaneta

Mostra Presepistica Castellaneta

La mostra è organizzata dalla Confraternita Maria SS. Addolorata di Castellaneta ed è giunta...

Il Presepe Meccanico dell' Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino.

Il Presepe Meccanico dell' Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino.

I preparativi natalizi al Michele Rua di Torino iniziano già a luglio e questo ci fa capire che...

Mostra presepiale Gubbio

Mostra presepiale Gubbio

 L’Associazione Culturale “La Medusa”, operante principalmente in Umbria, promuove la...

  • I personaggi di star wars nel presepe napoletano

    I personaggi di star wars nel presepe napoletano

    Domenica, 10 Dicembre 2017 09:00
  • La tomba di gesù

    La tomba di gesù

    Giovedì, 30 Novembre 2017 06:34
  • La fiera dei pupi - Noicattaro

    La fiera dei pupi - Noicattaro

    Martedì, 28 Novembre 2017 20:00
  • Mostra Presepistica Castellaneta

    Mostra Presepistica Castellaneta

    Domenica, 26 Novembre 2017 18:56
  • Il Presepe Meccanico dell' Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino.

    Il Presepe Meccanico dell' Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino.

    Domenica, 26 Novembre 2017 18:41
  • Mostra presepiale Gubbio

    Mostra presepiale Gubbio

    Sabato, 25 Novembre 2017 06:24

8 items tagged "mostre"

Risultati 1 - 8 di 8

Il presepe di Scaldaferro

Category: Curiosità
Creato il Domenica, 15 Marzo 2015 07:29


Il presepe di Scaldaferro è capace di affascinare sia i piccoli, che vengono attirati dai giochi di luci, dalle melodie natalizie, dalle immagini in movimento e dalla visita ai sotterranei, sia gli adulti, che trovano un’occasione unica di “visitare” la Palestina dei tempi di Gesù, confrontandola con quella attuale. Ogni anno è diverso, perché ogni anno viene presentata una riflessione sulla Storia della Salvezza, entro cui si colloca l'orizzonte di ogni cristiano; inoltre ogni anno vengono fatti restauri a scene esistenti o vengono modificate alcune ambientazioni per migliorare l’insieme o per rendere il plastico più aderente alla realtà.

Descrizione

E’ un plastico la cui superficie occupa circa 200 mq, affiancato ad una platea per i visitatori di 100 mq. La notevole estensione che si sviluppa su diversi livelli ha permesso di riprodurre con buona approssimazione il paesaggio palestineseIspirandosi fedelmente al Libro Sacro della Bibbia il presepe ti invita a contemplare la nascita di Gesù nella grotta di Betlemme e a fare un giro per le principali località della Palestina.

DESCRIZIONE DELLA VISITA

La visita comprende tre cicli (alba - giorno - tramonto e notte) della durata complessiva di 30 minuti circa. Una voce ti guida alla scoperta degli scorci, accompagnata da riflessioni meditative per una migliore comprensione del messaggio biblico. 

Scritte, scenari, piccoli particolari altamente simbolici vengono via via inquadrati con fasci luminosi, in una successione, anche temporale, che ripercorre le tappe dell'intera vita di Cristo e della Storia della Salvezza.

STORIA

Sorto agli inizi degli Anni Settanta sotto la guida del suo grande promotore don Giulio Dall’Olmo, fu inaugurato nell’attuale edificio che lo ospita nel 1974.

Di anno in anno, grazie al gruppo dei “Presepisti”, è stato migliorato e rinnovato; con il Natale 2014 ricorrono pertanto i 40 anni di attività stabile. Nei primi Anni Ottanta fu occasione di diversi servizi TV su reti locali, regionali e nazionali, Rai TV3. Nello stesso periodo anche il giornalista Enzo Biagi scrisse un articolo sul “Corriere della Sera” che poi richiamò nel suo libro “Il Buon Paese”.

Il presepio è stato sede del XIV Congresso Nazionale "Amici del Presepio" il 25 settembre 1983. In questa occasione fu premiato con Medaglia d'Oro come migliore Presepio Biblico del mondo. 

COME FUNZIONA

Il presepe attuale è il risultato di un compromesso tra il mantenimento di meccanismi “arcaici” (ad esempio il tamburo principale) e l’introduzione di tecnologie più “moderne” (come schede elettroniche e sonoro digitalizzato).

Il “cuore” del presepio è sempre stato, fin dall’origine, un grande rullo motorizzato (tamburo principale) che presenta sul suo mantello dei tasti in rilievo. Questi tasti girando assieme al tamburo, azionano in sequenza più di 120 microinterruttori collegati ad altrettante schede elettroniche che modulano l’intensità delle luci e dei fasci luminosi durante il racconto.

I suoni e le voci, registrati e mixati su supporto magneticosono sincronizzati al moto del tamburo e quindi anche alle luci, attraverso il giusto posizionamento dei tasti sul mantello del rullo.

Per potenziamento si è successivamente resa necessaria l’installazione di altri due rulli più piccoli (tamburi secondari) che collegati al rullo principale lo completano con funzioni ausiliarie.

CURIOSITA': prima dell'introduzione delle schede elettroniche, l'intensità delle luci veniva regolata da un sistema a bilanceri e contrappesi, che variava la profondità di immersione delle resistenze elettriche in una soluzione salina.

 Segue fonte da : http://www.santuariodiscaldaferro.org/santuario/index.php?page=il-presepio

 

Successo per Longiano dei Presepi

Category: News 2015
Creato il Sabato, 14 Febbraio 2015 07:18

Edizione di successo quella della “Longiano dei presepi” che si è chiusa domenica scorsa. L’Ufficio turistico parla di “edizione-record, con i consueti picchi nelle giornate festive e un incremento di presenze di circa il 20 per cento nei giorni feriali”.
Soddisfatta l’assessore al turismo e alla cultura Maria Cristina Minotti che per il prossimo anno auspica “un coinvolgimento ancora maggiore dei privati, per allargare il percorso dei presepi in altre vie del paese”.

 

 

Fonte http://www.corrierecesenate.com/2015/01/26/tanta-gente-alla-longiano-dei-presepi/

SUCCESSO PER LA MANIFESTAZIONE DEL GRUPPO LIBERI ARTISTI

Category: News 2015
Creato il Sabato, 07 Febbraio 2015 10:04


Giunta alla sua XIV edizione, anche quest’anno l’esposizione di presepi organizzata dall’associazione culturale “Gruppo liberi Artisti”, è stata un successo di pubblico e di consensi. La manifestazione è diventata per tutta la città di Acireale un appuntamento che si rinnova ogni anno in occasione del Santo Natale. È una grande emozione per il pubblico , che ha affollato le sale dell’antico convento dei frati domenicani di San Rocco, poter ammirare presepi di ogni genere e grandezza. Molti gli artisti presenti con i propri lavori, da artisti in erba per la loro giovanissima età ad artisti di grande esperienza, tutti insieme per rinnovare questo magico appuntamento. Grande soddisfazione per il presidente dell’associazione Fabrizio Ambra e tutti i componenti del direttivo, il successo della manifestazione è il risultato di un grande lavoro, che impegna con sempre maggior fervore, non soltanto i componenti dell’associazione ma tutti gli artisti che, pur non facendo parte del direttivo, sono ben lieti di partecipare con le loro opere, che sono delle autentiche opere d’arte. Molto bella e colorata la stanza dedicata alla befana, che ogni anno ritorna per portare dolci e qualche pezzo di nero carbone ai più piccoli, che hanno potuto così  “incontrare” personalmente  la vecchia ma arzilla “signora”. Gli artisti che hanno preso parte alla manifestazione provengono non solo da Acireale ma anche da Catania, Siracusa e Messina, e questo è sicuramente la prova che l’impegno che in questi anni l’associazione ha dato ha avuto grandi risultati, anche oltre i confini della nostra città. L’esposizione di presepi non premia ogni anno il presepe più bello, perché forse sarebbe veramente impossibile stabilire il vincitore tra tanti artisti così talentuosi, ma da due anni c’è un  premio speciale in memoria di una persona che nella sua vita terrena è stato veramente un giovane speciale. Parliamo del compianto Davide Greco prematuramente e tragicamente scomparso due anni fa. Davide faceva parte dell’associazione, partecipando anche attivamente alle manifestazioni e, per volere della mamma, signora Grace Di Grazia, ogni anno alla fine della manifestazione viene premiato un giovane meritevole. Quest’anno il premio è stato vinto da tre giovani, Michaela Grasso e Angelo Pulvirenti che hanno realizzato insieme un presepe, e da Massimo Pavone anche lui presente alla manifestazione con una sua realizzazione. Complimenti a questi giovani  e un grazie di cuore alla mamma del giovane Davide per questa iniziativa nel ricordo del figlio scomparso.  Davide ha lasciato un vuoto incolmabile e  resterà sempre presente e vivo nel ricordo di tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato. Appuntamento al prossimo anno, per ammirare altri presepi, nella magica atmosfera del Natale che si rinnova puntualmente ogni anno, non solo attraverso queste manifestazioni ma, si spera anche nel cuore di tutti noi nel più profondo significato della nascita di Gesù.
A cura di Gabriella Puleo
Fonte http://www.nuoveedizionibohemien.it/?p=8424

Natale in Mostra: sulle orme del Sammartino

Category: News 2015
Creato il Sabato, 07 Febbraio 2015 06:01

Si è conclusa giovedì 5 febbraio la prima edizione dell’evento“Natale in Mostra: sulle orme del Sammartino”, realizzato grazie alla felice collaborazione tra l’Amministrazione Comunale di Torre del Greco  (Na) e un nutrito gruppo di artisti campani sapientemente diretti da Michele Langella. I presepi esposti a Palazzo Baronale sono stati realizzati da appassionati di arte provenienti da Napoli e da altri comuni delle province campane. 143 le opere esposte, ovviamente tutte diverse: dalla classica natività ambientata nelle stalle o nei borghi tipici dei paesi di montagna fino ai caratteristici diorami che rappresentano scene della vita di Gesù. 
La prima edizione della mostra dei presepi “Natale in Mostra: sulle orme del Sammartino”, dopo un duro lavoro iniziato nei mesi estivi e terminato nei primi giorni di dicembre, è stata ammirata e apprezzata da migliaia di visitatori non solo campani e dai bambini delle scuole del territorio. “Dando appuntamento alla prossima edizione, colgo l’occasione per ringraziare i circa 50000 visitatori che hanno avuto modo di apprezzare il livello qualitativo delle opere esposte nella mostra e gli autori delle opere – afferma Michele Langella -. Una grande collaborazione: la realizzazione di tutta la mostra è il grande risultato di un duro lavoro di gruppo, tralasciando l’individualità e il singolo, ognuno portando ciò che può e che meglio sa fare”.
Lo scopo della Mostra era quello di proporre alla città di Torre del Greco una rassegna presepistica di alta qualità, contribuendo a mantenere alto il valore della tradizione e sostenere la diffusione del presepio anche e sopratutto all’interno delle famiglie e dei giovani che in questo momento di crisi, non solo economica ma anche sociale, morale ed etica, tendono a disperdere i veri valori.

fonte http://www.todaynewspress.it/grande-successo-per-la-mostra-natale-in-mostra-sulle-orme-del-sammartino/

I VINCITORI DEL CONCORSO "IL PRESEPE OGGI" DELLA PENISOLA SORRENTINA

Category: News 2015
Creato il Domenica, 25 Gennaio 2015 11:35

Premiazione del Concorso “Il Presepe Oggi” - Memorial Luigi Iaccarino  XXXVII Edizione – Natale 2014

Domenica 25 Gennaio 2015, alle ore 17,30, nel Cinema Teatro “Tasso” di Sorrento, avrà luogo la premiazione della XXXVII edizione del Concorso “Il Presepe oggi”. La manifestazione è organizzata dal Centro Studi e Ricerche Multimediali “Bartolommeo Capasso” di Sorrento, con il Patrocinio del Comune di Sorrento, Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione, con la collaborazione della F.I.D.A.P.A. Penisola Sorrentina e della Commissione Pari Opportunità del Comune di Sorrento.

Interverranno alla premiazione: Sua Eccellenza mons. Francesco Alfano, Arcivescovo della Diocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia, il Sindaco di Sorrento avv. Giuseppe Cuomo, l’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione  Maria Teresa De Angelis.

La serata sarà allietata dal Coro ALAMIRE’ formato dagli allievi della Scuola Secondaria di 1° Grado “Agostino Gemelli” di Sant’Agnello, diretto dal M° Gilda De Maria, che eseguirà alcuni canti natalizi.

La Commissione giudicatrice del Concorso, presieduta da Salvatore Russo, Direttore della manifestazione, ha deciso di premiare le opere presepiali dei seguenti partecipanti:

Sezione Abitazioni private:

Salvatore e Antonino Ercolano di Sorrento

Raffaele Fiorentino di Sorrento

Maurizio Iannazzone di Sorrento

Giuseppe d’Esposito di Sant’Agnello

Luigi Coppola di Massa Lubrense

Cataldo D’Orso di Massa Lubrense

 

Sezione Abitazioni private “Ragazzi”:

Andrea Guarracino di Sant’Agnello

Gennaro e Antonio Ponticorvo di Piano di Sorrento

 

Sezione Presepi in miniatura:

Pasquale Esposito di Vico Equense

Sezione Associazioni e Chiese:

Chiesa di Santa Maria del Soccorso (Marina Piccola) di Sorrento

Chiesa di Santa Margherita di Piano di Sorrento

Chiesa di San Pietro Apostolo (Monticchio) di Massa Lubrense

Arciconfraternita dell’Assunta e Monte dei Morti-Chiesa dell’Assunta di Vico Equense

 

Sezione Grafica e Pittura:

Anna Esposito di Sorrento

Liceo Artistico F.Grandi di Sorrento - classe I sez. C

Scuola Primaria S.M. delle Grazie di Sorrento – classi III sez. A e B

UNITRE di Piano di Sorrento – Laboratori di cucito creativo e di ceramica

 

Sezione Donne:

Pane Maria di Massa Lubrense

Raffaelina Galano di Sorrento

Carla Celentano di Sorrento

Patrizia Ercolano di Sant’Agnello

Angela Rosa Vinaccia di Piano di Sorrento

Rita Di Leva di Massa Lubrense

Giovanna Cappiello di Vico Equense

Antonietta Veniero di Vico Equense

 

Sezione Presepi Viventi:

Scuola Primaria Paritaria “Santa Maria della Pietà” di Sorrento

Presepe vivente di Schiazzano (Massa Lubrense)

 

Sezione Scuole:

-Asilo Nido “DREAMLAND” di Sorrento

-Classe III sez. A - Scuola Primaria  “V.Veneto” di Sorrento

-Stefano Volpe e Maria Antonietta Silvano - classe IV S - Liceo Artistico “F.Grandi” di Sorrento

-Biancalisa Acampora, Alessandra Moretti, Valentina Mauro e Roberta Imperato - classe I sez. D -   Scuola Secondaria di I grado “T.Tasso” di Sorrento

-Laboratorio di ceramica della Scuola Secondaria di I grado “T.Tasso” di Sorrento

-Alessandra Marzuillo e Noemi Iaccarino (classe V sez.A), Sara Rotoli e Agnese Esposito (classe V sez. B) della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo “T.Tasso” di Sorrento

-Classi II sez. A e II sez. C – Scuola Secondaria di I grado “A.Gemelli” di Sant’Agnello

-Salvatore Aversa, Vincenzo De Angelis, Giuseppe De Simone, Gabriele Gargiulo, Daniele Guarracino e Teresa Guarracino della classe I sez. D – Scuola Secondaria di I grado “G.Amalfi” di Piano di Sorrento

-Jacopo Cinque, Francesco Di Nota, Antonino Gargiulo, Sergio Maria Gargiulo, Carmine Maresca e Giovanni Mauro Russo della classe I sez. G – Scuola Secondaria di I grado “G.Amalfi” di Piano di Sorrento

-Alba Russo, Giovanni Russo, Maria Giovanna Russo, Martina Schiava, Manuela Sessa e Michele Veniero della classe II szez. G – Scuola Secondaria di I grado “G.Amalfi” di Piano di Sorrento

-Matteo Guidone della classe II sez. B – Ist. “Nino Bixio” di Piano di Sorrento

-Giuseppe Matrone, Gennaro Rusiello, Mario Buondonno, Paolo Attianese e Pasquale Amoruso della classe II sez. F – Ist. “Nino Bixio” di Piano di Sorrento

-Sezione E della Scuola dell’Infanzia – Istituto Comprensivo “Buonocore-Fienga” di Meta

-Sezioni A e B della Scuola dell’Infanzia Plesso Pastena – Istituto Comprensivo “Pulcarelli-Pastena” di Massa Lubrense

-Classe IV della Scuola Primaria plesso Torca – Istituto Comprensivo “Pulcarelli-Pastena” di Massa Lubrense

-Francesco Celentano della classe I sez. C – Scuola Secondaria di I grado “Scarlatti” di Vico Equense

-Mario Maresca e Nicola Celentano della classe II sez. G – Scuola Secondaria di I grado “Scarlatti” di Vico Equense

Il Premio Speciale intitolato alla memoria del prof. Antonino Fiorentino, è stato assegnato al presepe realizzato dal comandante Giancarlo Antonetti di Sorrento

Il premio intitolato alla memoria dell’avv. Giovanni Antonetti (Giogiò), è stato assegnato al presepe realizzato dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso nel  Sedil Dominova di Sorrento

di 

 Lucio Esposito

   - http://www.positanonews.it/articolo/151046/i-vincitori-del-concorso-il-presepe-oggi-della-penisola-sorrentina#prettyPhoto 

Il Presepe della marineria

Category: Mostre perenni
Creato il Venerdì, 28 Novembre 2014 08:12

Il presepe della Marineria

Nel periodo di Natale, dalla prima domenica di dicembre sino all'Epifania, le barche della Sezione Galleggiante del Museo della Marineria diventano il palcoscenico del Presepe della Marineria. Il presepe è nato nel 1986 ed è opera degli artisti Tinin Mantegazza, Maurizio Bertoni e Mino Savadori, da un'originale idea di Guerrino Gardini.
La prima statua scolpita è stata quella di San Giacomo, patrono di Cesenatico a cui nel corso degli anni se ne sono aggiunte molte altre. Non si tratta solo di statue tradizionali che si vedono nei presepi, ma di scorci ispirati dalla vita della gente comune di un borgo di pescatori, che racconta attraverso di essi, la vita di una città: pescatori, falegnami, burattinai, pescivendola, donna con le piadine, bambini e musicisti. Insieme alla Sacra Famiglia, e ai tradizionali pastori, possiamo vedere chi salpa o rammenda le reti, chi conduce le imbarcazioni, chi vende il pesce; senza tralasciare particolari singolari come la presenza di un gruppo di delfini che si affacciano dall'acqua con curiosità.
Le statue sono a grandezza naturale: i volti, le mani, i piedi e tutte le parti esposte sono scolpite in legno di cirmolo, gli abiti drappeggiati sono realizzati in tela irrigidita dalla cera pennellata a caldo su strutture di legno rese voluminose dalla rete metallica modellata nella forma voluta. Il risultato è di grande effetto, reso ancora più suggestivo dalle illuminazioni delle barche che si riflettono sull'acqua del canale.
Ogni anno il Presepe si arricchisce di una nuova statua e un nuovo personaggio. Dalle 7 figure con cui esordirono nel 1986 oggi il patrimonio scultoreo è di una cinquantina di statue. Si và così realizzando il progetto degli artisti Bertoni e Savadori di dotare nel corso degli anni ognuna delle imbarcazioni di un timoniere e di un prodiere.
Le figure sono pensate come elementi di una rappresentazione, da vedere dalle sponde del Porto Canale Leonardesco come da una platea; illuminate, perché nel Presepe sono le luci che danno vita alle figure e scandiscono il racconto. Ed è proprio al calare della sera che il Presepe della Marineria si accende, come se si aprisse un sipario.

Fonte http://www.presepemarineria.it/presepe.php


Il sentiero dei presepi a Bamberga

Category: Mostre perenni
Creato il Giovedì, 23 Ottobre 2014 02:11
La magia dell’Avvento nel cuore della Germania a soli 60 chilometri dalla più conosciuta Norimberga.
Bamberga, nel cuore della Germania, è un luogo dove si respira l’atmosfera magica dell’Avvento. A soli 60 chilometri dalla più conosciuta Norimberga, celebre per il mercato natalizio, Bamberga ha il vantaggio di essere una delle poche città tedesche uscita quasi indenne dalla Seconda guerra mondiale. Dal romanico in poi, ogni stile architettonico è presente in città: palazzi e chiese di un centro storico che è entrato a far parte del patrimonio Unesco, sono lo scenario ideale per seguire il Krippenweg, il sentiero dei presepi (dal 26 novembre al 6 gennaio). Ci sono una quarantina di scene ispirate alla Natività sparse fra edifici religiosi, residenze pubbliche e private, musei, piazze, strade. Si va dalle miniature alle scene a grandezza naturale, con l’impiego dei più svariati materiali, dal legno alla ceramica, dalla porcellana ai tessuti. 
Fra i luoghi che ospitano i presepi ci sono anche molte delle principali attrazioni turistiche della città. Come la fortezza dell’Altenburg che domina Bamberga da una collina posta a sud-ovest del centro. Dall’ex residenza dei principi-vescovi si gode uno dei migliori panorami sul centro storico che è uno dei gioielli della Franconia e dell’intera Germania. All’interno si può ammirare un presepe con i personaggi che indossano i costumi della tradizione francone.
Ridiscesi nella città bassa (Unterstadt), su un isolotto formato da due ramificazioni del fiume Regnitz, si incontra l’Altes Rathaus, il vecchio municipio. Ha l’aspetto di un vascello rococò, decorato da fastosi affreschi che sembra resistere alla corrente impetuosa del fiume. Il presepe è costituito da figurine barocche in porcellana che appartengono alla collezione Ludwig. Dall’Untere Brücke si ha una bella veduta sulle vecchie case di pescatori che formano il quartiere della Klein Venedig, ovvero la piccola Venezia. Questione di acque, canali, barche a fondo piatto e piccoli attracchi privati: tutto molto pittoresco, senza essere “finto”, perché qui, in queste belle case a graticcio, la gente del posto continua a viverci. A Bamberga i paragoni si sprecano: oltre ad essere paragonata alla città lagunare, può anche vantarsi di venir considerata la “Roma della Franconia”, perché è costruita su sette colli, come il modello a cui si ispirò l’imperatore Enrico II nell’XI secolo. Per continuare a seguire la via dei presepi ci si arrampica sulla principale di queste colline, la più famosa e la più santa, perché ospita la splendida cattedrale, il Dom. Costruita sul modello delle cattedrali imperiali renane, l’edificio – consacrato nel 1012 ma ricostruito nel Duecento a seguito di un incendio – mostra il momento di transizione dal romanico al gotico di ispirazione francese. Ma il Dom è soprattutto un grande museo di sculture. 
Si può iniziare dai portali come il Fürstenportal, sul lato nord della navata, e il Marienportal che rappresenta la Madonna con Gesù che vengono adorati dai patroni San Pietro e San Giorgio, dai fondatori e dai costruttori della chiesa. All’inizio della navata centrale c’è la tomba di Enrico II e della moglie Cunegonda realizzata nel 1513 da Tilman Riemenschneider. La statua certamente più famosa è quella che rappresenta il misterioso Bamberger Reiter, il cavaliere di Bamberga, personaggio a cavallo risalente al 1230 circa. In epoca nazista fu accolta l’idea che si trattasse di un imperatore tedesco e la statua divenne il simbolo dell’armonia ariana e utilizzato come strumento di propaganda. Il motivo per cui il Dom si inserisce nel tema del “sentiero dei presepi” è l’altare della Natività che si trova nel transetto sud. E’ uno dei capolavori di Veit Stoss, che lo realizzò in legno di tiglio già ottantenne a Norimebega su commissione del figlio, priore carmelitano della città. Quando questi fu cacciato dall’avvento della Riforma, l’altare fu spostato a Bamberga nel 1543. Il tour della Cattedrale può essere completato con la visita del Museo Diocesano dove si ammirano figure del presepe dall’epoca barocca a quella moderna.
Ridiscesi nella città bassa e attraversati i due rami del fiume Reignitz su uno dei diversi ponti, si deve fare ancora una sosta nella graziosa Schillerplatz. Qui, al numero 26, c’è la casa-museo dove visse per cinque anni, il poeta, compositore, direttore d’orchestra e regista teatrale Ernst Theodor Amadeus Hoffmann. Calarsi nelle atmosfere fantastiche dei racconti dello scrittore, una delle figure più importanti del romanticismo tedesco, è il modo migliore per entrare nel clima natalizio in Germania.

fonte http://viaggi.lastampa.it/


Il Palazzo dei Presepi - Bressanone

Category: musei
Creato il Sabato, 28 Giugno 2014 01:00
 

Il Palazzo Vescovile e' anche Museo Diocesano ed e' un luogo assolutamente da non perdere in citta' .Si trova a pochi  passi dal Duomo e si accede da un ponticello dove le sue acque intorno ospitano degli eleganti cigni che danno il benevenuto al suo visitatore. Una volta varcata la soglia colpisce una cancellata grigliata che lascia intravedere il cortile ed il suo stile rinascimentale e armonioso di sontuosa redidenza d'epoca. Una volta all'ingresso del museo si puo' visitare anche la particolare mostra perenne dei presepi. Un consiglio : per chi alloggia a Bressanone la Brixen card consente di accedere gratuitamente al Museo.
   
 ( fonte tripadvisor )

 

Powered by EasyTagCloud v2.6

Tutte le informazioni che hanno per tema l'arte presepiale ( tecniche, mostre, tutorial, maestri e presepisti ) che trovate su questo portale sono concesse dagli autori stessi e dalle associazioni.  Le news che riguardano il mondo presepistico sono recuperate dal web e in ogni articolo viene inserita la fonte di appartenenza. Se riscontrate un articolo dove non e' inserita la fonte vi preghiamo di darcene informazione tramite email [email protected] Sarà nostra cura aggiornare l'articolo.

Questo sito web utilizza la tecnologia dei COOKIES per migliorare l'esperienza generale del sito. Continuando ad utilizzare questo sito stai implicitamente autorizzando l'utilizzo dei COOKIES. Per accettare in via permanente e rimuovere questo avviso fai click su I AGREE. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. I accept cookies from this site To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information